Scritto il 29/02/2024
Dott. Pietro Mignano

La Keto Flu non è una vera e propria influenza, ma un termine colloquiale mutuato dalla lingua inglese che descrive un gruppo di sintomi simili a quelli influenzali che possono comparire nei primi giorni di dieta chetogenica, per poi scomparire rapidamente.

I sintomi più comuni della keto flu includono affaticamento, mal di testa, nebbia cerebrale, irritabilità, leggera nausea, difficoltà a dormire e crampi muscolari (in questo studio scientifico puoi approfondire l’elenco completo).

I sintomi della keto flu si manifestano perchè il corpo si sta adattando al metabolismo dei grassi come principale fonte di energia, ovvero sta entrando in chetosi.

L’entrata in chetosi avviene dopo circa 3-5 giorni di dieta chetogenica, quando, esaurite le scorte di glicogeno, il corpo inizia a bruciare grassi per produrre energia (approfondisci su questo articolo come entrare efficacemente in chetosi).

Questo cambiamento metabolico porta alla produzione di corpi chetonici nel fegato, che possono essere utilizzati come energia alternativa per il cervello e altri organi.

Il periodo di adattamento a questo nuovo meccanismo energetico è ciò che spesso causa i sintomi della Keto Flu.

Sintomi Della Keto Flu e Loro Gestione

  • Mancanza di concentrazione e stanchezza mentale: per contrastarla, spesso il segreto è entrare in chetosi in maniera più rapida e profonda. La eliminazione totale dei carboidrati e l’assunzione di una dieta ricca di grassi sani può aiutare a migliorare l’energia e la chiarezza mentale già nei primi giorni.
  • Mal di Testa e affaticamente fisico: di solito sono conseguenza della disidratazione dei primi giorni di chetosi. Si possono contrastare assicurandosi di bere molta acqua e non farsi mancare gli elettroliti, anche eventualmente prendendo un integratore.
  • Irritabilità e Cambiamenti dell’Umore: Praticare tecniche di rilassamento e mindfulness può aiutare a gestire lo stress e l’umore, che spesso dipendono, più che da fattori fisici, proprio dalla difficoltà iniziale a rinunciare ai carboidrati.
  • Nausea e Difficoltà a Dormire: nuovamente, assumere tanti liquidi può migliorare la nausea, mentre mantenere una routine regolare prima di andare a letto può aiutare a migliorare la qualità del sonno
  • Crampi muscolari: possono essere dovuti tanto alla perdita di sali come al fatto che il muscolo si sta adattando a consumare chetoni. Assumere un po’ di Sali di magnesio può aiutare a farli scomparire
  • Alito chetogenico: forse il sintomo più conosciuto della keto flu. E’ dovuto alla eliminazione di acetone (un corpo chetonico) attraverso i polmoni e quindi la bocca. Si tratta, più che di un vero e proprio alito cattivo, di un gusto fruttato o metallico in bocca. Una buona igene orale e qualche chewingum senza zucchero aiuteranno a mascherarlo fino a quando, dopo qualche tempo, scompare.
  • Stitichezza: dovuta soprattutto al fatto che viene rimosso lo stimolo infiammatorio da parte dei carboidrati. Camminare molto, mangiare tante verdure, bere acqua calda al mattino, prendere un cucchiaio di olio di oliva alla sera, sono alcuni dei rimedi naturali a disposizione di chi soffre di stipsi

In alcuni casi, quando i sintomi della Keto Flu sono davvero fastidiosi, può valere la pena uscire dalla chetosi e poi rientravi più gradualmente, non eliminando tutti i carboidrati da un giorno all’altro ma nel giro di qualche giorno / settimana.

Quanto dura la Keto Flu

Per prima cosa, avere la keto flu non è affatto scontato.

Nella mia esperienza come nutrizionista, solo un terzo dei pazienti che fanno una dieta chetogenica hanno sintomi di keto flu, e nella maggior parte dei casi si tratta di sintomi molto blandi.

Riguardo alla loro durata, di solito scompaiono quasi tutti nel giro di 2-3 giorni al massimo.

L’alito chetogenico può essere un po’ più persistente, ma mano a mano che il corpo si adatta alla chetosi e produce meno acetone, anche l’alito migliora moltissimo.

Un caso a parte è quello della stipsi: soprattutto in chi già soffriva di stitichezza, questa può perdurare anche per alcune settimane dopo l’inizio della chetosi, e in questo caso oltre ai rimedi naturali si può considerare di prendere integratori (per esempio il magnesio puro) o qualche farmaco che stimola l’intestino.

Sempre e comunque sotto controllo medico!

Nel video qui sotto ti racconto proprio alcune strategie per superare la stipsi

Quando Consultare un Medico

La Keto Flu è una fase temporanea del passaggio alla chetosi; dovrebbe presentare sintomi molto blandi e passare in poco tempo.

Quando questo non succede, è importante segnalarlo al medico, in maniera tale che possa fare le opportune valutazioni.

Anche perché capita spesso che ciò che in quel momento il paziente attribuisce alla nuova dieta, sia in realtà sintomo di qualche altro problema che invece con la dieta non c’entra nulla.

Conclusione: La Keto Flu Come Fase di Passaggio

Una volta, prima dell’avvento dell’agricoltura, mangiare carboidrati era un fatto sporadico e quindi era abituale essere in chetosi.

Oggi come oggi, invece, a meno di non volerlo, non ci si trova in chetosi praticamente mai.

Per questa ragione, il nostro corpo ha perso l’abitudine a usare i corpi chetonici ed è quindi perfettamente normale che abbia bisogno di un periodo di adattamento e che possa comparire la keto flu.

Non è dunque il caso di averne paura.

Con un po’ di pazienza e i consigli di un medico o un nutrizionista esperti di chetogenica, superare i giorni della keto flu non sarà un problema, tanto più che, di solito, appena saranno passati potrai già iniziare a godere appieno dei benefici di una alimentazione chetogenica.

Scarica gratuitamente il primo capitolo di

Carbo Loop

ed entra nella nostra community!

L'autore dell'articolo è il Dott. Pietro Mignano

Farmacista e biologo nutrizionista
Iscrizione Albo N AA_079756
Docente di Nutrizione Umana ed Endocrinologia presso la Scuola di Osteopatia Chinesis IFOP a Roma
Esperto di dieta chetogenica, ha perfezionato la sua preparazione negli Stati Uniti con il Prof. Eric Westman della Duke Univeristy.
E’ autore del manuale bestseller “Dieta Chetogenica per Pigri”
È coautore di “Carbo – Loop. Come spezzare il circolo vizioso che ci porta ad essere grassi, stanchi e sempre affamati”.

Leggi altro...



>